Finanza agevolata

"sostegno ai tuoi sogni"

 

L’Area Finanza Agevolata mette a disposizione la propria consolidata competenza ed esperienza nel campo delle agevolazioni alle imprese nelle loro varie forme: contributi pubblici a fondo perduto o in conto interessi, finanziamenti a tasso agevolato, bonus fiscali ecc.

 

Il servizio

Unione Europea, Regioni, Province e Camere di Commercio mettono a disposizione delle Pmi valide occasioni di credito agevolato. Tra queste non sempre è facile individuare quella più adatta alle proprie specifiche esigenze. Per questo motivo, obiettivo dei consulenti Koori è assistere le aziende nell’individuazione delle soluzioni più idonee al tipo di programma di investimento da realizzare, monitorando le scadenze e offrendo costanti informazioni. Il servizio offerto spazia dallo studio di prefattibilità dell’operazione alla predisposizione di tutta la documentazione; dalla redazione e presentazione della domanda agli enti competenti fino alla stesura del rendiconto finale delle spese. La preparazione e l’esperienza acquisite nel tempo dall’Area Finanza Agevolata permettono di essere costantemente aggiornati sull’evoluzione della normativa e sulle date di apertura dei bandi per la presentazione delle domande. In questo modo, le sempre numerose novità in materia sono seguite con tempestività. L'Area Finanza Agevolata offre anche consulenza e assistenza nell’ambito dell’internazionalizzazione attraverso una verifica preliminare delle possibilità agevolative locali, nazionali e comunitarie a supporto dei programmi di investimento delle imprese italiane nei mercati esteri. Grazie a questa metodologia affidabile ed efficiente, la percentuale di successo delle domande presentate da Koori supera il 95%.


Autoimprenditorialità (D.Lgs. 185/2000 Tit. I)

Promuove la creazione di nuove imprese o l’ampliamento di quelle già esistenti a condizione che la loro maggioranza, numerica e di capitali, sia detenuta da giovani di età compresa tra 18 e 35 anni e residenti nei territori agevolati. Anche la sede legale, operativa e amministrativa, delle stesse imprese, deve essere ubicata in uno dei comuni agevolabili previsti dall’attuale normativa.
I progetti d’impresa possono riguardare le seguenti attività:
A. Capo I - Produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’industria o dell’artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese.
Investimenti previsti non superiori a € 2.582.000

B. Capo II - Fornitura di servizi nei settori della fruizione dei beni culturali, del turismo, della manutenzioni di opere civili e industriali, della tutela ambientale, dell’innovazione tecnologica, dell’agricoltura e della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroindustriali. Investimenti previsti non superiori a € 516.000

C. Capo IV - Produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato e fornitura di servizi a favore delle imprese realizzate da Cooperative sociali di tipo b).  Investimenti previsti non superiori a € 516.000


Le agevolazioni finanziarie previste riguardano:

      • - gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato)
      • - le spese di gestione (contributo a fondo perduto)
      • - la formazione (contributo a fondo perduto)

Per accedere alle agevolazioni occorre presentare apposita domanda e allegare il piano d’impresa (business-plan) che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa, con particolare riguardo alla redditività, alle prospettive di mercato e alla copertura dei fabbisogni finanziari.

 

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II)

L’Agenzia sostiene la realizzazione e l’avvio di piccole attività imprenditoriali (anche in forma associativa) da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti iniziative:

  • Lavoro Autonomo
  • <http://www.invitalia.it/site/ita/home/incentivi-alle-imprese/autoimpiego-d.lgs.-1852000-tit.-ii/lavoro-autonomo.html>  
    (in forma di ditta individuale). Investimenti previsti non superiori a € 25.823
  • Microimpresa
    <http://www.invitalia.it/site/ita/home/incentivi-alle-imprese/autoimpiego-d.lgs.-1852000-tit.-ii/microimpresa.html>  
    (in forma di società di persone). Investimenti previsti non superiori a € 129.114
  • Franchising
    <http://www.invitalia.it/site/ita/home/incentivi-alle-imprese/autoimpiego-d.lgs.-1852000-tit.-ii/franchising.html>
     (in forma di ditta individuale o di società), da realizzare con Franchisor accreditati con l’Agenzia.

  • Le agevolazioni finanziarie previste riguardano:

    • - gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato)
    • - la gestione (contributo a fondo perduto)
    • - servizi di assistenza tecnica e gestionale.

    La residenza dei soci e la sede legale, operativa e amministrativa deve essere ubicata nel territorio nazionale.
    Per accedere alle agevolazioni occorre presentare una domanda contenente il piano d’impresa che evidenzi la coerenza tra il profilo del soggetto promotore e l’iniziativa imprenditoriale, che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa.
    Per poter accedere alle agevolazioni, inoltre, è previsto un colloquio finalizzato alla verifica del possesso delle conoscenze e competenze necessarie alla realizzazione dell’iniziativa proposta.

     

    I SERVIZI DELLA FINANZA AGEVOLATA per assistere i mercati esteri
    L. 133/08 art. 6 c. 2 lett. a) SIMEST

    La misura agevola i programmi di penetrazione commerciale in forma stabile di imprese italiane nei Paesi extra-Ue attraverso l'insediamento di strutture permanenti (uffici, show room, magazzini, punti vendita, negozi, ecc.) di supporto all'attività produttiva e commerciale italiana.

    A chi si rivolge
    Imprese di qualsiasi dimensione, loro consorzi o raggruppamenti, con sede legale in Italia. Le PMI sono ammesse con priorità di accesso alle risorse.

    Vantaggi
    Finanziamento fino all'85% delle spese ammissibili al tasso agevolato pari al 15% del tasso di riferimento comunitario (comunque non inferiore allo 0,50%).

    Operatività
    Operativa

     

    L. 133/08 art. 6 c. 2 lett. b) SIMEST Assistenza tecnica

    Le iniziative agevolabili sulla misura riguardano studi di prefattibilità e fattibilità collegati ad investimenti italiani in Paesi che non sono membri dell'Unione Europea, nonchè programmi di assistenza tecnica collegati ai suddetti investimenti.

    A chi si rivolge
    Imprese di qualsiasi dimensione loro consorzi o raggruppamenti, con sede legale in Italia.
    Le PMI sono ammesse con priorit ànell'assegnazione delle risorse.

    Vantaggi
    Finanziamento agevolato fino al 100% delle spese ammesse al tasso agevolato pari al 15% del tasso di riferimento comunitario (comunque non inferiore allo 0,50%)

    Operatività
    Operativa

     

    Legge 350/2003 (Finanziaria 2004) art. 4 commi 82 e 83

    La misura agevolativa finanzia progetti finalizzati alla promozione all'estero di prodotti o servizi di Imprese artigiane quali, a titolo indicativo

    - Campagne di promozione all'estero (partecipazione a fiere e mostre, attività collaterali alle presenze fieristiche, azioni di comunicazione sul mercato, seminari, incontri bilaterali tra operatori);

    - Missioni commerciali settoriali;

    - Azioni pubblicitarie e di relazioni pubbliche volte alla diffusione della conoscenza di prodotti e/o marchi;

    - Conferenze di commercializzazione per operatori esteri;

    - Studi e consulenze per la messa in rete delle Imprese proponenti al fine di una migliore promozione estera;

    - Studi di fattibilità per investimenti commerciali o produttivi esteri in show-room, centri servizi/di assistenza tecnica, franchising, joint ventures;

    - Analisi per l'innovazione produttiva, distributiva e logistica, in funzione della domanda internazionale;

    - Formazione delle Imprese artigiane in materia di marketing internazionale;

     

    A chi si rivolge

    • Consorzi all'esportazione collegati ad imprese artigiane
    • Raggruppamenti (RTI) di almeno tre imprese artigiane

     

    Vantaggi
    Contributo in conto capitale fino al 50% delle spese ammissibili

    Operatività
    Non Operativa


    DOCUP Mis. 1.2.a - PROMOZIONE INTERNAZIONALE

    L'agevolazione finanzia programmi di promozione sui mercati internazionali attraverso la partecipazione a mostre, fiere e manifestazioni all'estero.

    A chi si rivolge
    Piccole e medie imprese industriali, artigiane, turistiche e di servizi alla produzione localizzate nelle aree obiettivo 2 del Piemonte.

    Vantaggi
    Contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili.

    Operatività
    Non Operativa

SI RIVOLGONO A KOORI  LE AZIENDE CHE:
Coloro che vogliono ampliare la loro capacità di credito e che cercano agevolazioni e contributi per finanziare i loro investimenti  e vogliono sviluppare il loro business sui mercati esteri. Gli imprenditori che desiderano svolgere un'analisi economico-finanziaria sulle loro imprese che perseguono politiche di qualità e che necessitano di una consulenza specialistica su aspetti aziendali che impattano sul conto economico, sulla crescita e sulla stessa sopravvivenza di un’impresa. coloro che credono nelle energie alternative (solare, fotovoltaico, ecc.)